MICROBI-SIFILID

Prodotto nuovo

2 Oggetti

Attenzione: ultimi pezzi disponibili!

Microbi Giganti SIFILIDE riproduzione Treponema Pallidum

9,60 €

Sifilide (Treponema Pallidum)

FATTI: La sifilide irruppe sulla scena della storia nel 1494 con un'epidemia propagatasi tra le truppe francesi che combattevano a napoli: per questo motivo, in Italia, venne subito nominata "mal francese". I francesi la chiamarono "male Italiano" (o napoletano) e dal momento che dell'esercito francese facevano parte anche soldati spagnoli tornati di recente dal Nuovo Mondo, fu anche soprannominata "mal Spagnolo".

A mano a mano che si diffondeva per l'Europa divenne il mal portoghese, polacco, russo, e così via. Il nome "sifilide" giunse molto più tardi, dal nome di un pastore punito da Apollo in un Poema scritto nel 1530 dal medico italiano Girolamo Fracastoro.

Perché tutti questi riconoscimenti alla sifilide? Dunque, dopo un periodo di diversi mesi di incubazione (tra diverse settimane e diversi mesi) sul corpo della vittima compaiono le ulcere veneree. Queste ulcerazioni persistono per un mese circa per poi lasciare il posto a un'eruzione cutanea e a sintomi simil-influenzali che si protraggono per settimane o mesi, periodo durante il quale la malattia è estremamente contagiosa. Segue un periodo di latenza che può surare settimane o decenni finché si giunge alla tristemente nota sifilide terziaria: alterazioni del midollo spinale che inducono un'andatura trascinata, danni cardiovascolari che si manifestano con il segno di "De Musset" (un movimento sussultorio della testa osservato inizialmente tra le prostitute parigine) e il danno cerebrale che culmina nella demenza e nella morte.

Le prime forme di trattamento a base di mercurio e arsenico hanno lasciato il posto a terapie efficaci come quelle con la penicillina e l'azitromicina, che hanno ridotto drasticamente la prevalenza della malattia. Tuttavia si incominciano ad osservare dei ceppi resistenti. L'infezione sifilitica aumenta fino a 5 volte il rischio di contrarre l'HIV, infezione a tutt'oggi incurabile, per cui questo microbo, che ha rappresentato un mistero a livello internazionale costituisce ancora un pericolo per la salute pubblica.

Chi avrebbe mai pensato che un microbo potesse essere così dolce e carino?

Vi siete mai chiesti quale forma abbia il microscopico esserino causa della tosse che vi attanaglia da settimane? E come sarà fatto il piccolo virus della febbre suina? E la salmonellosi ha i tentacoli? E l'ulcera ha un viso carino? Adesso potete scoprirlo, e senza microscopio!!!! La serie di peluches GIANT MICROBES è nata dall'idea di ingrandire un milione di volte un virus e trasformarlo in un simpatico peluches in grado di esorcizzare la paura di queste infami malattie!

Guarda tutti i MICROBI GIGANTI

MICROBI GIGANTI

 

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche: